Il più importante portale dedicato ai macchinari per la movimentazione

Descrizione Carrello elevatore

La funzione della gru è il sollevamento e lo spostamento di merci e materiali, solitamente in presenza di dislivelli, barriere o ostacoli al suolo che rendono difficile o impossibile movimentarle in altro modo.

Carrello Elevatore Frontale

I carrelli elevatori frontali o muletti sono dei mezzi operativi caratterizzati da una unità di sollevamento, composta da un montante e forche. Esistono differenti tipologie di carrelli elevatori frontali adibiti ai vari ambienti di lavoro: negli ambienti chiusi interni vengono usati i carrelli elettrici perchè privi di emissioni di gas di scarico e perchè non rumorosi. All'aperto invece si utilizzano i carrelli a benzina, diesel o gas.
I carrelli frontali sono composti da una cabina che può essere aperta per i modelli con capacità di sollevamento ridotta o chiusa per i mezzi adibiti all'uso esterno e quindi dotati di ogni tipologia di riparo e comfort dalle condizioni atmosferiche. I carrelli elevatori frontali hanno lo sterzo posteriore per permettere una manovrabilità superiore e permettere di operare anche in corridoi o magazzini stretti. Esistono carrelli a 3 ruote, che solitamente hanno una capacità di sollevamento ridotta e carrelli a 4 ruote con capcaità di carico elevata e una maggiore stabilità rispetto alla versione a 3 ruote. La portata va dalle 6 tonnellate e varia a seconda del modello e della propulsione, difatti i carrelli elevatori frontali elettrici hanno una capacità di sollevamento inferiore rispetto a quelli a diesel, gas o benzina. Il montante può essere duplex o triplex: rispettivamente potendosi allungare idraulicamente di 2 o 3 volte la lunghezza del montante chiuso.

Carrello Elevatore Frontale

Carrello Elevatore Fuoristrada

Il carrello elevatore fuoristrada è un carrello a 4 ruote utilizzato principalmente all'esterno e su terreni accidentati. Esistono anche versioni con gomme lisce, utilizzate in ambito industriale e su pavimentazioni omogenee quali asfalto o calcestruzzo, e versioni con gomme con diametro superiore adatte in situazioni di terreno più impervio. Il numero di gomme varia da un minimo di 4 a 6 La maggior parte dei carrelli elevatori fuoristrada ha motore diesel, gaso o benzina, hanno solitamente una trasmissione idrostatica, a volte (soprattutto i modelli più vecchi) un cambio meccanico o idrodinamico. Un carrello fuoristrada possiede un elevata stabilità, resistenza e maneggevolezza, oltre che garantire una velocità di spostamento elevata per movimentare la merce da un punto all'altro. Il carrello elevatore fuoristrada ha un montante e telaio solidi e adatti a sostenere grandi capacità di sollevamento. I luoghi di lavoro in cui viene maggiormente adoperato sono:l'industria pesante, l'industria del legno, estrazione mineraria, compostaggio e riciclaggio, nell' edilizia e nei cantieri per la costruzione di stabilimenti e impianti.

Carrello Elevatore Fuoristrada

Sollevatore Telescopico

Il sollevatore telescopico o caricatore telescopico è un macchinario da esterno suddiviso in sollevatore rigido o semirigido e dispongono di cabina. La maggior parte dispone di motre diesel e con trazione integrale e assale posteriore oscillante per garantire ottime performance su terreni impervi. I carrelli elevatori telescopici sono molto versatili grazie agli attacchi liberi disponibili nel braccio telescopico, nel quale è possibile installare diverse tipologie di attrezzature. Esistono anche carrelli elevatori telescopici girevoli dove il montante risulta girevole. Il principale utilizzo dei carrelli elevatori sollevatori telescopici è nei cantieri edili, nell'industria, e in agricoltura vista la possibilità di alzata notevole (sopra i 25 mt).

Sollevatore Telescopico

Carrello Elevatore Laterale

I carrelli elevatori laterali hanno una propulsione elettrica, diesel o gas e sono utilizzati trasportare e stoccare merce ingombrante e lunga (es.pezzi e stampi di acciaio, legno o plastica) in spazi molto ridotti e con capacità di manovra limitata. Il carrello elevatore laterale solleva la merce con le forche laterali appoggiandola durante il trasporto su un piano posto al lato del carrello elevatore laterale. Il principale utilizzo del carrello laterale è l'industria, la lavorazione del legno, plastica. Esistono diverse tipologie di carrello elevatore laterale tra cui:

  • Carrello elevatore 4 vie laterale (multidirezionali): che hanno un pianale di guida o seggiola. Il carrello solleva la merce con le forche laterali e ripone la merce durante il trasporto su un ripiano posto lateralmente, hanno inoltre la possibilità di girare le quattro ruote con diversa angolatura aumentando così il raggio di sterzata. Vengono utilizzati pertanto in ambienti ridotti e stretti.
  • Carrello elevatore 4 vie laterale retrattile: viene sempre usato per merce di grande lunghezza con la particolarità che tali macchine possono essere impiegate in 2 direzioni di marcia (trasversale o longiutudinale).
Carrello Elevatore Laterale

Carrello Elevatore da Magazzino

Il carrello elevatore da magazzino viene impiegato in grandi impianti di produzione, nei magazzini, nei centri commerciali e nei supermercati. Risultano estremamente indispensabili in tutte quelle attività che prevedono uno spostamento di merce anche di piccole dimensioni; risultano molto facili da usare e maneggiare, piccoli e con differenti tipologie di carico, suddividendosi in manuali ed elettrici. Esistono diverse tipologie di carrello elevatore da magazzino tra cui:

  • Transpallet elettrico: il transpallet è composto da due forche, delle ruote rigide frontali che supportano il carico e delle ruote gemellate posteriori come sterzo. Dispongono poi di un comando, posto sul timone, per il sollevamento idraulico, tramite il quale è possibile sollevare la merce per consentire il trasporto. Solitamente sono guidati e spinti dall'operatore a mano, e permettono di portare merce fino a 3 tonnellate. Esistono anche particolari transpallet detti transpallet a pantografo, il quale dispone di un'altezza di sollevamento maggiore (ne esistono di idraulici manuali o elettrici).
  • Carrello stoccatore: sono carrelli elevatori che grazie a una pompa idraulica (azionata a mano o tramite pedale) permettono di alzare o abbassare la merce. Le versioni con motore elettrico permettono un sollevamento di carico maggiore oltre che un trasporto superiore di merce. L'impiego dei carrelli stoccatori è molto diffuso in tutti i settori della logistica, vista le grande maneggevolezza e facilità d'uso.
  • Stoccatore trasversale: lo stoccatore trasversale viene utilizzato per trasportare merce a distanze di circa 50-100 metri e con un tempo di utilizzo non superiore alle 4-5 ore giornaliere (per tempi caratteristiche superiori si preferisce il carrello retrattile). Lo stoccatore trasversale si distingue per il raggio di sterzata ridotto. Il principale utilizzo è nei magazzini stretti e con poco spazio di manovra.
  • Stoccatore con uomo a bordo: lo stoccatore con uomo a bordo prevede di muoversi trasportando l'operatore, riducendo pertanto lo spazio necessario per le manovre e una maggiore sicurezza per il guidatore, il quale è meno soggetto a logorio e sforzo continuo.
  • Carrello elevatore per corridoio stretto:il carrello elevatore per corridoio stretto viene utilizzato nei casi in cui i corridoi dei magazzini abbiano una larghezza ridotta, e in tutte le situazioni in cui si cerca un'ottimizzazione logistica dello spazio. Tale carrello ha ampie capacità di manovra e un'altezza di sollevamento che arriva a superare i 12 metri
Carrello Elevatore da Magazzino

Carrello Retrattile

Il carrello retrattile viene utilizzato per trasportare merce lunga e ingombrante. Durante il sollevamento il montante si muove in avanti per prelevare la merce per poi ritirarsi verso le braccia porta ruote. Rimane invariata, come per tutti i carrelli elevatori, la possibilità di alzare ed abbassare il carico verticalmente. Esistono anche dei modelli con il montante laterale. Le caratteristiche di questo carrello rende del tutto superfluo l'utilizzo di un contrappeso per stabilizzare il carico.

Carrello Retrattile

Commissionatore

Il carrello commissionatore è un carrello elettrico dove la cabina di guida (o solamente il sedile) durante il sollevamento viene posta alla corrispondente altezza di lavoro. Esistono diverse tipologie di commissionatore:

  • Commissionatore Alto Livello: i commissionatori ad alto livello possono venire impiegati anche senza operatore, con guida automatica. Permettono lo stoccaggio della merce in più modi, tra cui il carico-scarico manuale con forche e cabina fisse, oppure con scarico meccanico attraverso forche e cabina movibili. La maggiorparte dei modelli permette di sollevare in modo automatico la pedala o la cabina del guidatore. Possono raggiungere un'altezza di sollevamento di 14,5 metri per una portata di 2000kg.
  • Commissionatore Medio Livello:i commissionatori a medio livello possono venire impiegati anche senza operatore, con guida automatica. Possono raggiungere un'altezza di sollevamento di 6 metri per una portata di 2500kg.
  • Commissionatore Basso Livello: i commissionatori ad basso livello possono venire impiegati anche senza operatore, con guida automatica. Possono raggiungere un'altezza di sollevamento di 2 metri per una portata di 2500kg.
Commissionatore

Carrello elevatore per Container

I carrelli elevatori per container sono utilizzati per la movimentazione di container standard su camion, treni, navi etc. Sono macchine pesanti, che arrivano a superare anche le 70-80 tonnellate, la propulsione è solitamente a diesel o cherosene, ma ci sono alcuni modelli elettrici. Dovendo trasportare carichi pesanti, il carrello elevatore per container risulta dotato di zavorra per contrappeso usata per mantenere l'equilibrio e garantire la sicurezza durante la movimentazione dei carichi. Il carrello da container si suddivide in 2 tipologie: il carrello per container classico e pesante che permette di sollevare container solamente disposti nelle file iniziali, ed il Reachstacker che permettere di sollevare carichi anche nella terza fila di conteiner.

  • Reachstacker: anche il reachstacker è un carrello controbilanciato, ha una portata superiore rispetto ai carrelli per container ma grazie ad un braccio telescopico può sollevare i container in profondità raggiungendo spazi maggiori e sollevando container anche nella seconda o terza fila di disolcamento. Il peso risulta maggiore e può superare anche le 100 tonnellate.
Carrello elevatore per Container

Carrello elevatore Trasportabile

Il carrello trasportabile viene utilizzato per poter essere issato alla coda di un camion, in modo tale da non occupare spazio utile nel pianale. In poco tempo il carrello risulta operativo per lo scarico della merce e risulta efficace in tutte le consegne ove non vi è la disponibilità di un carrello elevatore classico. Il peso e la portata del carrello elevatore trasportabile sono inferiori rispetto ad un carrello comune.

Carrello elevatore Trasportabile